Pescara-Pro Vercelli 3-1, ritorna Zemanlandia e la Pro non può nulla

Torna alla vittoria il Pescara di Zeman
Torna alla vittoria il Pescara di Zeman
- 28246 letture

Il Pescara ritrova il successo che mancava da quattro turni e lo fa con un convincente 3 a 1 ai danni della Pro Vercelli che vede interrompersi la mini serie di vittorie iniziata contro il Novara e proseguita contro l’Empoli, protagonista Pettinari autore di una doppietta che lo porta a quota 10 in classifica marcatori, di Capone e Morra le due reti che fissano il punteggio finale sul 3 a 1.

Le formazioni Zeman cambia due uomini rispetto alla sconfitta di Bari, nel consueto 4-3-3 del Boemo Crescenzi viene preferito a Zampano e nel tridente offensivo Capone prende il posto di Del Sole, confermati Palazzi, Carraro e Brugman a centrocampo. Grassadonia deve fronteggiare le squalifiche di Vives e Mammarella, dentro Barlocco sulla sinistra e Germano a centrocampo con Castiglia spostato nel ruolo di play, in avanti Morra parte dalla panchina con Vajushi titolare.

Bomber di razza Parte forte il Pescara che va vicinissimo al vantaggio con Pettinari che al 3’ centra in pieno la traversa con un bel colpo di testa, la pressione dei padroni di casa aumenta con il passare dei minuti, al 7’ un destro di Brugman finisce a lato e un minuto più tardi Marcone salva su Mazzotta; la Pro si fa vedere al 17’ con Germano che calcia alto sulla traversa e soprattutto al 27’ con un colpo di testa di Castiglia su cui Fiorillo deve compiere un grande intervento per evitare lo svantaggio. Il finale di tempo è tutto di marca pescarese, Marcone rischia un pasticcio su una conclusione di Brugman dalla distanza, l’estremo piemontese non può nulla sul colpo di testa di Pettinari al 37’ su cross di Crescenzi, lo stesso Pettinari al 45’ ben servito da Palazzi spreca il raddoppio.

Il maestro supera l’allievo Il Pescara chiude la sfida nel primo quarto d’ora della ripresa, Pettinari con la decima rete stagionale e Capone su assist di Mancuso completano il tris che stende la Pro, l’entrata di Morra è tardiva e l’attaccante al primo pallone utile accorcia le distanze, lo stesso Morra al 21’ sfiora il 2 a 3 che avrebbe riaperto il match. Seconda parte di secondo tempo al piccolo trotto, Mancuso va due volte vicino al poker ma il risultato rimane fissato sul 3 a 1.

PESCARA-PRO VERCELLI 3-1       

Reti: 37’ Pettinari (Pe), 10’st Pettinari (Pe), 15’st Capone (Pe), 20’st Morra (Pr).

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Crescenzi, Fornasier, Perrotta, Mazzotta; Palazzi (24’st Valzania), Carraro, Brugman; Mancuso (34’st Del Sole), Pettinari, Capone. A disposizione: Pigliacelli, Kanoute, Ganz, Benali, Zampano, Coda, Coulibaly, , Cappellazzo. All. Zeman

Pro Vercelli (4-3-3): Marcone; Berra, Legati, Bergamelli, Barlocco (24’st Ghiglione); Germano (21’st Rocca), Castiglia, Altobelli; Vajushi (16’st Morra), Raicevic, Firenze. A disposizione: Nobile, Gilardi, Pugliese, Konatè, Bifulco, Polidori, Bruno, Della Morte. All. Grassadonia

Arbitro: Piscopo di Sanremo.

Note: Corner 2-1. Ammonito Perrotta per il Pescara.

Marco Dho