Vidali guiderà la Serravallese: "Ho trovato valori importanti"

Moreno Vidali
Moreno Vidali

Riparte dalla Serravallese il cammino in panchina di Moreno Vidali, un rimettersi in gioco non senza difficoltà per un giovane tecnico che sceglie di porsi alla guida di una compagine alla presa con qualche risultato negativo di troppo che ha fatto precipitare la classifica dei vercellesi da un possibile piazzamento playoff fino ai margini della zona playout. "Non è mai facile entrare a stagione in corso - confessa il neo tecnico biancorosso - ma fa parte della sfida e sono grato alla società che mi ha dato questa possibilità. Sicuramente prendo la squadra in un momento non positivo, in cui i ragazzi hanno perso autostima proprio per questo progressivo abbassamento di classifica che hanno subito; starà a me trovare il modo di ridare morale e certezze ad un gruppo che ha sicuramente un'ottima base su cui lavorare, solido e predisposto ad apprendere". Fermo dalla fine della scorsa stagione quando il tecnico ha deciso di lasciare la Juvenzo San Rocco per provare nuove avventure e nuovi ambienti, Vidali ha riempito il tempo studiando una categoria, la Prima, che da allenatore non aveva ancora frequentato. "Era un mio obiettivo salire di categoria e avevo bisogno di riprendere confidenza e contatto con le squadre che la frequentano, per farmi un'idea di quale fosse il livello medio e ampliare così il mio bagaglio tecnico".

La Serravallese farà di tutto per mantenere la categoria cercando, ovviamente, di restare fuori dalla bagarre dei playout. Vidali è consapevole di questi obiettivi ed è pronto ad affrontare la prova senza tentennamenti. "Il gruppo è completamente nuovo per me - rivela -, a parte Pescio con cui ho giocato a Sizzano non conosco direttamente i giocatori e questa è una lacuna che dovremo colmare in fretta perché il tempo a disposizione non è molto. Il primo obiettivo non può essere null'altro che cercare di riportare serenità e morale ad una squadra che, solamente poche settimane fa, lottava per conquistare un posto playoff che poi, un po' per sfortuna e un po' per una serie di risultati negativi, è diventato una chimera distante; certo, se saremo bravi a conquistare subito qualche risultato positivo che rimetta in carreggiata la squadra sarà poi più facile lavorare su tutto il resto. Il primo impatto è stato ottimo, ho trovato tanta voglia di provare ad uscire tutti assieme da questa situazione pericolosa".

Carmine Calabrese