Calciomercato LIVE

Divorzio Iulini-Pro Roasio: “Vado a Fontaneto, pronto a lottare"

Mirko Iulini in azione
Mirko Iulini in azione

In un calcio in cui si cambia maglia con la velocità con la quale una modella si cambia abito in una sfilata i dieci anni di Mirko Iulini alla Pro Roasio sono una sorta di “granchi rosa”, l’avventura del portiere con la formazione vercellese è però giunta al termine e Iulini in questa sessione di mercato è passato all’Anspi Fontaneto che disputa il girone A di Seconda Categoria. Le parole del nuovo portiere di mister Andreini: “Sono arrivato a Roasio in Terza categoria, abbiamo in pochi anni raggiunto la Prima categoria, da un semplice gruppo siamo cresciuti e divenuti una famiglia, abbiamo giocato con intensità anche le partitelle del giovedì con in palio la birra post allenamento, siamo tornati in Seconda e sempre a testa alta stiamo lottando per riconquistare la Prima categoria, proprio domenica scorsa la Pro Roasio è tornata in testa alla classifica dopo un lungo inseguimento. Nel mio lungo percorso, il più bello dal punto di vista calcistico, ho avuto modo di incontrare persone meravigliose, compagni leali, amici sinceri; ho avuto un bruttissimo infortunio alla testa con annessi arresti cardiaci, non ho mollato e sono ripartito grazie all’amore che provo per questo sport e all’affetto dei miei compagni che non è mai venuto a mancare. Chiudo questo capitolo e ringrazio chi ha creduto in me e mi ha reso migliore ma anche chi non ha creduto abbastanza nel sottoscritto e mi ha reso più forte. Ringrazio la società, il mister, i compagni e tutte quelle persone che mandano avanti le piccole società con impegno, dedizione e senza nulla in cambio, a volte senza neanche la giusta gratitudine. Auguro ai miei compagni di vincere e di lottare con lealtà ogni battaglia da qui a fine campionato, io riparto da Fontaneto, mi attende un nuovo anno ricco di novità, un bimbo, nuovi compagni e nuove avventure, ho 33 anni e la voglia di lottare ancora un po’. Mi porto nel cuore tutto ciò che ho imparato e amato, ho promesso al mio amico Lancio di giocare anche per lui e il nostro tempo non è ancora giunto al termine”.

Marco Dho