Oleggio Castello, non basta la rimonta: saranno playoff

La gioia di Dolcemascolo per il 2-1
La gioia di Dolcemascolo per il 2-1

A 90' dal termine della regular season del girone A di Seconda Categoria erano ben tre le squadre che potevano portare a casa il passaggio di categoria diretto, l'Oleggio Castello impegnato al “Comunale” con un Bettole che per il secondo anno consecutivo ha tagliato il traguardo della salvezza, la Quaronese e il Virtus Villadossola che si sfidano al “Galli” di Baveno in un vero e proprio spareggio promozione. Se per l’Oleggio Castello l’impegno sulla carta si prospettava decisamente abbordabile, l'orecchio era comunque rivolto a Baveno perché un pareggio, in caso di vittoria dei novaresi di Sorrenti, avrebbe garantito la promozione in Prima categoria ai castellani.

Vantaggio stregato Sin dal primo minuto del match i padroni di casa spingono sull’acceleratore per portare a termine il proprio compito in attesa di notizie favorevoli da Baveno anche se i sesiani, protagonisti di una stagione in linea con le proprie aspettative, si dimostrano molto ordinati sul campo, lasciando pochi spazi agli avversari. Al minuto 5 si aprono le danze, Caramella scatta alle spalle della linea difensiva granata ma Bariselli recupera sull'avversario, fermandolo con un leggero tocco sul quale il direttore di gara lascia proseguire. Passano solo tre minuti e  Tornoni si deve superare per rispondere alle conclusioni in rapida successione di Dolcemascolo e Caramella in area di rigore. Il Bettole fa capolino nella metà campo avversaria quando è già girato il quarto d’ora con una punizione di Vanzetti che finisce fuori dallo specchio della porta di Ruga. Il ritrmo degli attacchi dei padroni di casa è continuo ma la fretta diventa cattiva consigliera generando diversi errori in fase di impostazione in mediana e al momento di rifinire nella trequarti avversaria. Al 32' ha del clamoroso l’occasione sprecata da Denicolo che sradica il pallone dai piedi di Tornoni e potrebbe battere a porta sguarnita ma, da posizione defilata, non trova lo specchio sesiano. Un minuto dopo però l'Oleggio Castello potrebbe ugualmente passare in vantaggio: Dolcemascolo viene steso in area e dal dischetto capitan Di Cristofano angola bene trovando la superba risposta di Tornoni a respingere. Prima del riposo altre due occasioni per i padroni di casa, a certificare un primo tempo a senso unico: prima Caramella calcia debolmente dal limite dopo uno scambio con Dolcemascolo, poi lo stesso ex Stresa in mezza rovesciata fa la barba al palo.

Rimonta furiosa L’avvio di ripresa ha dell’inverosimile, il Bettole che ha difeso con le unghie lo 0-0 per tutta la prima frazione al 6' passa in vantaggio alla prima vera occasione del match: capitan Sangalli da centro area fa partire un lob sul quale Ruga è beffato, portando il Bettole a sorpresa in vantaggio. Sorrenti predica calma ai suoi ma i minuti passano inesorabili e il risultato suona come una beffa anche perché a Baveno lo 0-0 sembra scolpito nel marmo; i gialloblu attaccano a testa bassa ma tra le fila dell'Oleggio Castello regna l’imprecisione che toglie pericolosità alle folate offensive dei padroni di casa. Al 22' l'infortunio muscolare di Vanzetti costringe mister Botta, che aveva terminato i giocatori in panchina, a schierare il secondo portiere (nonché presidente del sodalizio vercellese) Gallina al centro dell'attacco del Bettole. L'ultima parte del match si trasforma in un vero tiro a segno alla porta di Tornoni e alla fine l'Oleggio Castello sfonda grazie ad una punizione di Caramella che sorvola la barriera e si infila alle spalle del portiere granata (36'). Spezzato l'incantesimo, per la squadra di Sorrenti la gara diventa in discesa e un minuto dopo trova addirittura il vantaggio: è Dolcemascolo a ribadire in rete con fiuto del gol una conclusione di Caramella, facendo esplodere la panchina novarese. Trovato il 2-1 non c'è più partita, in campo il gioco si addormenta e l'attenzione passa a Baveno dove il Virtus Villadossola nel finale trova le reti che regalano agli ossolani il salto in Prima categoria. L'Oleggio Castello a parziale consolazione ottiene il secondo posto in classifica che gli permette di saltare il primo turno playoff e di rimanere alla finestra in attesa di conoscere la propria avversaria, che uscirà dalla sfida tra Quaronese e Varzese.

OLEGGIO CASTELLO-BETTOLE 2-1

Reti: 6'st Sangalli (B), 36'st Caramella (O), 37'st Dolcemascolo (O).

Oleggio Castello (4-2-3-1): Ruga, Avezza (35'st Zanetti), Barone (30'st Boffula), Tagini, Spanu (48'st Corona), Davì, Lapolla (44'st Acquadro), Di Cristofano, Denicolo, Caramella, Dolcemascolo (44'st Lanuto). A disposizione: Zonca, Tettoni, Lartey. All. Sorrenti.

Bettole (4-3-3): Tornoni, Trova (11'st Fortunato), Bariselli (6'st Corinaldesi), Caron, Delfino, Vanzetti (22'st Gallina), Fantini (6'st Garavello), Sangalli, Albertano (16'st Albanese), Mirabile, Ubertino. All. Botta.

Arbitro: Tarak Boudjelel di Biella.

Note: Ammoniti Vanzetti e Tornoni del Bettole. Al 33' Di Cristofano (O) si fa parare un calcio di rigore. Presenti 50 spettatori circa.

Gianni Foralosso

Leggi altre notizie:OLEGGIO CASTELLO BETTOLE