Stefano Manzo: "I calciatori di Serie D attualmente non tutelati" - I AM CALCIO VERCELLI

Stefano Manzo: "I calciatori di Serie D attualmente non tutelati"

Stefano Manzo a Canale 85
Stefano Manzo a Canale 85
TarantoSerie D

Stefano Manzo, centrocampista del Taranto, interviene a Canale 85 analizzando da calciatore la situazione di inattività e le decisioni in merito alla ripresa dei campionati, sottolineando differenze sostanziali tra quelli professionistici e dilettantistici. Al momento la situazione è bloccata, con otto partite da disputare e verdetti finali da stabilire-si spera-attraverso il campo. Tuttavia, è fondamentale sottolineare che allo stato attuale a regnare è l'incertezza, nonostante ci siano diverse ipotesi spiegate in settimana.

Stefano Manzo, mediano originario di Torre del Greco, spiega:"nei campionati professionistici, in qualsiasi modo andrà a finire, i giocatori verranno tutelati, a differenza di noi calciatori dilettanti. Il 95% dei giocatori fanno questo per lavoro". Una premessa che fa da cornice ad un quadro ancora tutto da definire, nonostante le opinioni e le idee esposte. Parole davvero forti, cariche di speranza e allo stesso tempo di rassegnazione, quelle del centrocampista dei Delfini.

Il centrocampista conclude, puntualizzando:"In questi giorni al nord inizieranno a riaprire le attività, anche in regioni che sono ancora in emergenza. Non capisco perchè sia solo il settore dello sport a pagare il prezzo del coronavirus". Più che parole, un invito a riflettere su una questione non delineata al meglio e che al momento sembra davvero avvolta dal mistero.

Agostino D'Angelo

Leggi altre notizie:TARANTO Serie D