Pola: "Una stagione solo sufficiente per me e il Livorno" - I AM CALCIO VERCELLI

Pola: "Una stagione solo sufficiente per me e il Livorno"

Matteo Pola
Matteo Pola
VercelliSeconda Categoria Girone D

Una stagione un pò al di sotto delle aspettative importanti che accompagnavano il Livorno Ferraris, i vercellesi partiti per vincere il girone D di Seconda Categoria hanno fatto fatica ad ingranare e al momento della pausa erano quinti con 27 punti a caccia di un posto play-off.

Abbiamo parlato con il capitano Matteo Pola per sapere com'è andata dal cuore dello spogliatoio del Livorno: "La squadra era stata costruita per vincere il campionato, abbiamo avuto dei problemi è sotto l'occhio di tutti, gli infortuni ci hanno condizionato fin dall'inizio dell'anno; eravamo otto undicesimi del Santhià che aveva vinto il campionato lo scorso anno in prima categoria".

Mi ha sorpreso il vostro inizio, pensavo sinceramente meglio.

"Ci mancava la panchina, sia per gli infortunati che per qualche giovane che non aveva la mentalità giusta".

Com'era il girone D?

"Siamo arrivati alla pausa con dodici risultati utili consecutivi, un aspetto da sottolineare ma sei/sette pareggi ci hanno penalizzato, nessuno ci ha messo sotto, forse solo il Vallorco aveva qualcosa in più".

Come vedi il futuro? Secondo te ci sono possibilità di ripescaggio?

"E' meglio fare un campionato di vertice e guadagnarsi la prima categoria sul campo che chiedere un ripescaggio, questo almeno è quello che penso io da capitano; preferisco vincerlo sul campo, crei un ambiente vincente che ti porti anche nella categoria superiore. La società farà le sue scelte, quando ci troveremo i giocatori di maggiore esperienza diranno la loro opinione e ci confronteremo su diversi argomenti".

Tu ti vedi ancora a Livorno l'anno prossimo?

"Se i senatori della squadra rimarranno io sarei contento di rimanere, nessuno ha detto che vuole andare via ma bisogna prima vedere le ambizioni della squadra parlando con la società. Dovremmo rimanere, tra l'altro è stato abbellito l'impianto di gioco con degli spogliatoi nuovi che danno direttamente sul campo, la struttura sta crescendo, il presidente è ambizioso, gli elementi per continuare ci sono".

A livello personale che stagione è stata?

"Potevo dare di più, mi merito una sufficienza; ho fatto cinque gol che sono pochi per il ruolo che ricoprivo, tante cose non sono andate come pensavo e volevo".

Parlando di posizione in campo qual è la tua preferita?

"Dietro le punte, avere libertà e fare assist; quest'anno tanti gol delle nostre punte sono arrivati da mie invenzioni, è la cosa che mi piace più fare".

Nella tua carriera qual è stato l'attaccante più forte con il quale hai giocato?

"Ti posso parlare di un certo Weffort quando ero ancora giovane, ho avuto la fortuna di giocargli qualche partita vicino. Aggiungo anche Luca Porcelli attualmente bomber del Bianzè in Promozione".

Marco Dho

Seconda Categoria Girone D

ClassificaRisultatiStatistiche