Barberis: "Fermati dal Covid quando stavamo crescendo" - I AM CALCIO VERCELLI

Barberis: "Fermati dal Covid quando stavamo crescendo"

La Polisportiva Tronzano
La Polisportiva Tronzano
VercelliSeconda Categoria Girone D

Una stagione molto difficile quella della Polisportiva Tronzano, dopo il ripescaggio della scorsa estate i risultati sono stati deficitari nel girone D di Seconda, abbiamo analizzato il cammino dei vercellesi con il loro capitano Marco Barberis.

Avete avuto un girone d’andata molto difficile, molto travagliato, stavate crescendo nel 2020, i risultati ancora non erano brillanti ma le prestazioni erano in continuo progresso.

Fino allo stop forzato abbiamo sicuramente avuto una stagione difficile e travagliata soprattutto quando i risultati non arrivavano nonostante le prestazioni buone nel complesso. E’ stata dura dal punto di vista mentale ma allo stesso tempo non ci siamo mai arresi, abbiamo sempre continuato ad allenarci tanto e bene e nell’ultimo periodo avevamo iniziato a fare qualche punto. Forse non sarebbe bastato per salvarci, chi lo sa, avremmo sicuramente lottato fino all’ultimo anche perché secondo me a parte un paio di squadre superiori con le altre potevamo benissimo giocarcela nonostante la classifica faceva intendere altro”.

Secondo te giocherete ancora la seconda categoria l’anno prossimo oppure preferite giocare la terza e provare a vincerla.

“Sinceramente non so ancora quale sarà la situazione del prossimo anno, diciamo che se fosse ancora seconda categoria ci sarebbe sicuramente la voglia di rivalsa e di riscatto dopo questa stagione, di dimostrare che ci possiamo stare a questi livelli. Se fosse terza ambiremmo sicuramente a un campionato di vertice (come fatto per gran parte della scorsa stagione) e a vincerlo per guadagnarci il salto di categoria sul campo”.

Il mister nonostante i risultati non arrivassero non è mai stato in discussione.

La società lo aveva voluto fortemente e non è mai stato messo in discussione. Noi giocatori abbiamo sempre cercato di metterci a disposizione e seguire le sue indicazioni”.

Cosa avete pagato maggiormente del salto di categoria.

Abbiamo perso giocatori importanti rispetto all’anno precedente, abbiamo costruito la squadra in ritardo per una categoria superiore e con tanti giovani in rosa alla loro prima esperienza. Con il mercato di dicembre avevamo fatto qualche aggiustamento e si è creato un bel gruppo che ci avrebbe provato fino alla fine”.

Che tipo di giocatore sei, quali sono le tue caratteristiche?

Sono un giocatore di fascia, ho iniziato da piccolo come esterno alto/seconda punta per poi con il tempo arretrare a terzino dove ho sempre giocato, indifferentemente a destra o sinistra. Ho buona tecnica e buona corsa, negli ultimi anni qualche infortunio muscolare mi ha frenato un po’. Questo è stato il mio terzo anno a Tronzano, dopo cinque anni a Bianzè culminati con la vittoria play-off e il passaggio in promozione desideravo giocare gli ultimi anni con la squadra del mio paese. Giudico questa esperienza positiva, mi sono sempre trovato bene con compagni che sono anche amici, ci tengo a ringraziare a nome della squadra gli ultras, un numeroso gruppo di amici che ci ha sempre seguiti e sostenuti creando una bella atmosfera la domenica al campo”.

Finirai la tua carriera a Tronzano?

Sicuramente è casa mia e resta la mia priorità anche se non mi precludo nulla. Ad inizio anno pensavo potesse essere la mia ultima stagione ma finire così sia per la stagione a metà che per la classifica mi lascerebbe un po’ l’amaro in bocca; la voglia di giocare c’è ancora, quando mi ritroverò con la società parleremo del mio futuro e si vedrà”.

Marco Dho

Seconda Categoria Girone D

ClassificaRisultatiStatistiche