La Pro Ghemme sfoglia la margherita, sarà Prima categoria? - I AM CALCIO VERCELLI

La Pro Ghemme sfoglia la margherita, sarà Prima categoria?

La Pro Ghemme 2019-20
La Pro Ghemme 2019-20
NovaraSeconda Categoria Girone B

Come già si presupponeva alla vigilia, le decisioni prese a livello nazionale dal Consiglio Direttivo della LND e che dovranno essere ratificate nelle prossime ore in sede regionale, hanno prodotto vittime e vincitori, contenti e scontenti. Se tante squadre in odore di retrocessione hanno tirato un sospiro di sollievo e potranno programmare la classica "seconda chance" nella categoria di appartenenza, rimangono con l'amaro in bocca tutte le formazioni, dalla Promozione alla Terza categoria, che il loro campionato lo avevano vinto (o, meglio, lo stavano vincendo) e che non possono ancora festeggiare il salto alla categoria superiore. Certo, rimane aperto lo spiraglio dei ripescaggi ma resta da capire se tutte potranno usufruirne e che fine faranno le seconde classificate, quelle che avrebbero avuto diritto di giocarsi le proprie possibilità in sede di playoff.

Di questa faccia triste della medaglia fa parte anche la Pro Ghemme, che guidava con merito il girone B di Seconda categoria dalla 10ª giornata quando, vincendo di misura sul campo dell'Olimpia Sant'Agabio e approfittando dello scivolone interno della Quaronese sconfitta dal San Rocco, si è piazzata sullo scranno più alto della classifica fino a quando il COVID-19 è intervenuto per interrompere tutto. "Stiamo aspettando gli eventi - confessa Angelo Curatitoli, dirigente della formazione gialloverde - per capire cosa dovremo fare. In questo momento siamo in una sorta di limbo, dobbiamo attendere che chi è chiamato a decidere faccia un po' di luce sulla questione delle promozioni e poi ci muoveremo di conseguenza; noi siamo pronti per qualsiasi evenienza, è stata paventata la possibilità di richiedere il ripescaggio e se ci verrà data l'opportunità di salire in Prima categoria lo faremo perché alla società sembra giusto premiare i nostri ragazzi che si sono impegnati a fondo in questa stagione, facendo un bel campionato che ci ha permesso di stare davanti a tutti".

Un'attesa che si sta ampliando a dismisura perché le difficoltà, per una squadra che passa dalla Seconda alla Prima categoria, sono spesso più tangibili che in altri frangenti: "Onestamente - continua Curatitoli - non credo che sia giusto che chi decide lo faccia con tutta la tranquillità del caso e che poi a correre debbano essere sempre gli altri. Sarebbe stato più opportuno che a questo momento dell'anno i verdetti ci fossero già stati anche per dare la possibilità alle società di organizzarsi nella maniera migliore, rimanere ancora con il fiato sospeso magari fino alla fine di giugno non mi sembra corretto. Se dovessimo salire in Prima categoria la necessità più impellente sarebbe quella di ampliare la nostra rosa con l'inserimento dei giovani: noi come società siamo attivi e propensi a fare quello che c'è da fare per permettere alla Pro Ghemme di essere pronta per l'inizio del prossimo campionato ma ci vanno dati tempi e modi per poterlo fare, di capire di che morte dovremo morire nelle prossime settimane".

La stagione dei gialloverdi è stata un crescendo di prestazioni che hanno condotto la formazone guidata da Giulio Rossi in vetta alla classifica, ma ricalca una crescita da parte della società che, al momento della rifondazione, è ripartita dalla Terza salendo pian piano i gradini della piramide calcistica per rinverdire i fasti della Ghemmese di un tempo: "Tutti sanno ormai che qui a Ghemme viviamo il calcio senza ossessioni, facendo tutto quello che si può fare e dando l'anima per raggiungere il miglior risultato possibile; non abbiamo bisogno di fuoriclasse ma di gente che faccia gruppo e che abbia voglia di lavorare anche per gli altri oltre che per se stesso e fortunatamente negli anni siamo sempre riusciti nel nostro intento di guardare prima al gruppo. Ci dispiace di aver perso nel corso del tempo qualche ragazzo di Ghemme che ha avuto offerte più importanti per andare altrove, ma quello che noi riusciamo a fare lo facciamo sempre nel rispetto di questa nostra visione. Poi è chiaro che a tutti piace vincere ma bisogna sapersi rendere conto della realtà in cui si vive e accettare alcuni limiti: per tanti anni abbiamo fatto la Terza, poi siamo riusciti a salire in Seconda ma non ci siamo mai strappati i capelli quando non riuscivamo a raggiungere i nostri obiettivi anche se in realtà non ci siamo mai prefissati niente se non fare al meglio delle nostre possibilità".

Espressione del gruppo lo è sicuramente mister Rossi che, prima di diventare il tecnico della squadra, è stato per tanti anni pedina in campo della formazione gialloverde: "Un ruolo che continuerà a ricoprire anche in futuro - svela il dirigente ghemmese - perché a Giulio diamo carta bianca su ogni aspetto, le decisioni di campo restano sue. La società gli rimane accanto sia quando vinciamo che quando perdiamo per cui diventa naturale proseguire questo percorso insieme a lui anche nell'ipotesi di salire in Prima categoria. Negli ultimi quindici giorni ci siamo trovati anche con i ragazzi per capire la loro disponibilità a restare e per confermare che la Pro Ghemme non trattiene nessuno contro la sua volontà e solamente un ragazzo ha già deciso di accettare un'altra offerta, Ferraris che andrà alla Quaronese; per chi va via, come successo in passato, la porta di Ghemme resterà sempre aperta in virtù del comportamento tenuto in questa e nelle stagioni passate perché per noi il comportamento resta fondamentale ed identifica l'uomo. Per quanto riguarda la prossima stagione molto dipenderà dai giovani, visto che qui a Ghemme non abbiamo un settore giovanile per le scelte sbagliate compiute ai tempi della Ghemmese, quando si badava ad andare in alto senza però guardare quello che si aveva alle spalle, e dai protocolli sanitari ai cui verremo obbligati perché non sarà semplice far fronte a tutto quello che viene paventato in questo momento, non so quante società sarebbero in grado di farlo".

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!       

- IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)  

- L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese

Seconda Categoria Girone B

ClassificaRisultatiStatistiche