Linarello: "Voglio vincere la prima sul campo con il Gattinara" - I AM CALCIO VERCELLI

Linarello: "Voglio vincere la prima sul campo con il Gattinara"

Una rete di Linarello
Una rete di Linarello
VercelliPrima Categoria Girone A

Stefano Linarello è da anni uno dei giocatori più rappresentativi del Gattinara, la fascia da capitano è stato il coronamento di qualità e quantità di prestazioni, con il centrocampista bianconero abbiamo parlato della stagione conclusa bruscamente dal coronavirus in cui i vercellesi erano secondi dietro al Virtus Villa.

Un bilancio sulla stagione del Gattinara.

Abbiamo fatto un buon campionato, siamo partiti con una formazione ben attrezzata e giocatori di categoria superiore, allo stop eravamo secondi a meno sei dal Virtus Villa, mancavano nove partite e si poteva sperare di giocarcela fino alla fine come abbiamo dimostrato vincendo in pratica tutti gli scontri diretti. Rammarico per i punti persi contro le formazioni di bassa classifica, troppa sufficienza e per qualche infortunio di troppo che ci ha fatto perdere dei punti; rischiavamo di vincere il campionato secondo me, il gruppo c’era, il gioco c’era, tutti gli ingredienti erano ben miscelati, ci riproveremo l’anno prossimo”.

Un giudizio a livello personale.

Sono abbastanza soddisfatto, a inizio anno siamo partiti con un modulo, ero frenato dalla preparazione pesante e dal ruolo di trequartista dove non ho fatto benissimo, il modo di giocare della squadra non era proprio congeniale a chi giocava in quella posizione. Il mister è stato bravo a capirlo e a trovare la quadra con un 4-4-2 classico rimettendomi a fare il mio ruolo preferito, il centrocampista centrale, penso di aver sbagliato poche partite e di aver dato una mano alla squadra, i risultati lo dimostrano, purtroppo prima della sospensione sono stato fermo per problemi fisici, ne ho avuti troppi quest’anno, a livello fisico ho faticato un po’”.

All’interno dello spogliatoio cosa pensate di questo stop, eravate secondi con possibilità di vincere il campionato e/o di arrivare secondi con più di dieci punti sulla terza, inoltre il Virtus Villa ha detto che non accetterà promozioni a tavolino, siete stati un po’ penalizzati dalla situazione?

Possiamo dire di sì, personalmente mi sono sentito con i ragazzi in questa quarantena e il discorso è uscito qualche volta. Noi volevamo finire il campionato per portare a termine quello che avevamo iniziato, per il resto preferisco non parlarne, l’obbiettivo principale era vincere il campionato, i play-off non li tenevo in considerazione. Per l’anno prossimo sono d’accordo con mister Pagani per cercare di vincere la prima categoria sul campo, non mi piacciono molto i ripescaggi, tra un mese faccio 28 anni e gioco a calcio da parecchio, non ho mai vinto campionati e il mio desiderio sarebbe quello di vincere e vorrei farlo con il Gattinara”.

Il Gattinara è nel tuo futuro?

Penso di sì, la storia con il Gattinara dura da qualche anno, dieci anni fa avevo iniziato la preparazione con i bianconeri di mister Mellano quando erano in promozione, solo per l’età e l’esperienza che mi mancava il mister ha fatto altre scelte. Dieci anni dopo ritrovarmi a essere capitano del Gattinara e cercare di vincere un campionato con questa maglia è una grande soddisfazione, spero che duri ancora a lungo, finchè la società mi vorrà sarò molto contento di restare a Gattinara”.

Parlando della tua carriera, sei soddisfatto oppure hai qualche rimpianto per qualche occasione persa.

“Rimpianti ci sono e anche parecchi, quando sei giovane commetti molti errori e io non faccio eccezione, purtroppo hai un’altra testa e un altro carattere, io a 28 anni sto cercando di migliorare perché ho un carattere per niente facile, io ho giocato sempre in prima categoria, sono sicuro che con un altro atteggiamento avrei potuto fare qualcosa in più, alla fine però sono abbastanza soddisfatto, mi sono tolto delle soddisfazioni e mi sono divertito, non sono mai stato un mercenario e ho sempre cercato il bene della squadra”.

Marco Dho

Prima Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche