Cesano promuove la Dufour: "Avremmo meritato il pareggio" - I AM CALCIO VERCELLI

Cesano promuove la Dufour: "Avremmo meritato il pareggio"

Cesano, tecnico della Dufour Varallo
Cesano, tecnico della Dufour Varallo
NovaraEccellenza Girone A

Ha raccolto buone sensazioni ma anche un'eliminazione la Dufour Varallo al termine della gara di Santa Cristinetta, dove la vittoria di misura dell'Accademia Borgomanero estromette i valsesiani dalla Coppa Piemonte Eccellenza. Non può essere pienamente soddisfatto del risultato mister Stefano Cesano anche se ha visto una squadra, la sua, che ha dimostrato di potersi ritagliare il proprio spazio in una categoria non semplice come l'Eccellenza, che vedrà i neroverdi presentarsi da neopromossi: "L'approccio della mia squadra è stato buono, credo che dopo il primo quarto d'ora sarebbe stato giusto se la Dufour fosse stata in vantaggio perché al di là del palo abbiamo battuto quattro o cinque angoli di fila chiudendo i nostri avversari nella loro area di rigore; la reazione dell'Accademia Borgomanero, che potevamo attenderci, ci ha fatto però perdere le giuste misure e il gol, regalato per come è arrivato con una ripartenza palla al piede di 60 metri che è una follia, è l'esempio della confusione che la Dufour ha fatto. Nella ripresa, se escludiamo i primi cinque minuti in cui eravamo ancora nella spogliatoio, abbiamo cercato di mettere in difficoltà i nostri avversari creando i presupposti per pareggiare e credo che il pari sarebbe stato meritato. Detto questo dobbiamo lavorare, lo sappiamo, perché la Dufour è una squadra che per stare in questa categoria deve fare esperienza e, conseguentemente, degli errori: non abbiamo timore a giocarci le nostre carte, l'importante è non perdere fiducia nel lavoro che facciamo battendo questa strada".

Alcuni frangenti della gara con l'Accademia Borgomanero hanno confermato le parole del tecnico, ossia che la Dufour è una squadra che abbia ancora bisogno di crescere, ma ha sorpreso l'autorevolezza con cui i valsesiani sono scesi su un campo difficile come quella di Santa Cristinetta senza timori reverenziali e con la consapevolezza di avere delle armi per mettere in difficoltà gli avversari: "Nonostante sia una squadra molto giovane credo che l'Accademia Borgomanero sia comunque una squadra di qualità, con giocatori di esperienza che per la categoria fanno la differenza. Con tutte le nostre difficoltà credo che la Dufour Varallo abbia giocato alla pari con una squadra per blasone così importante per cui c'è ottimismo che con personalità questa squadra possa giocarsi le sue chance".

Domenica comincerà una storia diversa perché sarà la prima di campionato che riserverà ai valsesiani lo scontro con lo spauracchio Borgovercelli: "A mio giudizio il Borgovercelli è forse la squadra favorita di questo campionato, perché ha nomi importanti e soprattutto una intelaiatura di prim'ordine e che soprattutto si conosce a memoria; verrà da noi e con le nostre armi cercheremo di metterla in difficoltà sapendo che sarà un compito molto arduo ma non per questo rinunceremo a fare la nostra partita cercando di conquistare più punti possibili".

Carmine Calabrese