Cavalleri (Palestro): "Dobbiamo ripetere il girone d'andata" - I AM CALCIO VERCELLI

Cavalleri (Palestro): "Dobbiamo ripetere il girone d'andata"

Cavalleri con il ds Frezzato
Cavalleri con il ds Frezzato
VercelliTerza Categoria Biella

E’ stato un Natale con i fiocchi quello che ha trascorso il Palestro in testa al girone Biella di terza categoria, nove vittorie, due pareggi e nessuna sconfitta per la formazione di mister Lupo e del presidente Alessandro Cavalleri che non nasconde la propria soddisfazione per il percorso dei suoi nella prima parte di stagione.

Un andamento del genere era insperato, ci siamo attrezzati per fare bene ma un cammino del genere non era neanche nei nostri sogni”.

Una domanda che ho fatto anche a mister Lupo, qual è la vostra più grande preoccupazione in questo momento?

Non abbiamo paura, parlando anche con i ragazzi ai quali devo fare un grande ringraziamento sia per come si comportano dentro al campo che fuori, con rispetto reciproco nello spogliatoio, hanno tutti lo stesso obbiettivo, si aiutano, anche i piccoli screzi in campo sono volti sempre a migliorare. A noi come società basta che si comportino come nel girone d’andata”.

Il tre a zero rifilato al Lenta ha fatto scalpore, vincere lo scontro diretto in quel modo ha lanciato un chiaro messaggio al campionato.

Riguardo a questa partita ti racconto un aneddoto, in settimana per preparare la partita abbiamo affrontato l’Albonese anch’essa militante in terza categoria, con tutto il rispetto una formazione inferiore alla nostra, abbiamo perso cinque a uno con mister Lupo uscito arrabbiatissimo dal campo; non pensavamo sicuramente di vincere così nettamente, probabilmente la testa era già a Lenta ed oltretutto avevamo tante assenze

A dicembre siete la squadra che ha operato di più sul mercato, un po’ anomalo visto che stavate cavalcando una serie di vittorie consecutive e siete arrivati alla pausa con cinque punti di vantaggio sulla seconda.

Avevamo delle carenze ed abbiamo cercato di colmarle, abbiamo pensato anche al futuro sperando di giocare in seconda categoria ovviamente. Con pochi innesti siamo convinti di fare bene anche al gradino superiore, ci sono capitate delle occasioni con dei ragazzi forti e ne abbiamo approfittato mettendo sempre al primo posto il gruppo e lo spogliatoio”.

Può essere stato un bene non essere saliti lo scorso anno visto come stanno andando le cose quest’anno? Ci fossero stati i play-off secondo te li avreste vinti?

Io come presidente volevo fare la richiesta di ripescaggio, mister Lupo lo voleva vincere sul campo, io da presidente arrivo fino ad un certo punto, la parte tecnica è affidata completamente alla coppia Lupo-Frezzato, io seguo le loro indicazioni, hanno carta bianca. Secondo me non avremmo vinto i play-off anche per i tanti infortuni che ci hanno colpito nella seconda parte della scorsa stagione tra cui il nostro miglior giocatore Petrarulo”.

Secondo te l’avversario principale è il Lenta?

Secondo me no, vedo bene Villanova e Canadà, ovviamente anche il Lenta non è da sottovalutare”.

Il vostro obbiettivo è la prima categoria a lungo termine o qualcosa in più?

No, l’obbiettivo è arrivare in cinque anni in prima categoria; siamo fortunati che il sindaco ci dà una grossa mano. Palestro sta risorgendo dalle sue ceneri, c’è tanto entusiasmo e voglia di fare bene”.

Il gruppo è una parte fondamentale di questa cavalcata.

Quando giochiamo in casa dopo la partita facciamo una sorta di terzo tempo e ti dico che si fermano tutti, questo vuol dire tanto; anche chi arriva da altre squadre rimane impressionato dall’ambiente che trova a Palestro, siamo una sorta di famiglia”.

Per finire vuoi ringraziare le persone che lavorano con te, Frezzato e mister Lupo a Palestro.

Tutti volontari che lavorano per l’amore del calcio e del Palestro, mi spiace che ci sia poca gente del paese che ci dà una mano, ci farebbe piacere coinvolgere sempre più persone di Palestro all’interno della società. Bisogna dare un merito alle famiglie dei ragazzi che li seguono anche in trasferta; nello specifico vorrei citare per quanto riguarda la società Manuele Cuzzotti, senza di lui probabilmente non esisterebbe il Palestro, ha un amore per la nostra squadra unico. Fabrizio Medda non è da meno, il team manager Roberto De Martini, Sandro Zone il preparatore dei portieri, ovviamente il direttore sportivo Alessandro Frezzato e mister Lupo, Nicola Viceconte il barista ufficiale, Giampaolo Guerra il vice presidente e la segretaria Martina Rano”.

Marco Dho

Leggi altre notizie:PALESTRO Terza Categoria Biella

Terza Categoria Biella

ClassificaRisultatiStatistiche